home’s Cool: se i bambini urlano, tu sussurra

Qualche giorno fa accompagnavo 3 splendidi ragazzini al parco per la nostra attività di home’s Cool sulla studio dell’anatomia e fisiologia umana; gli animi erano molto entusiasti perché il Sole splendeva e finalmente si poteva giocare all’aria aperta.
Dopo qualche minuto di domande sui miei capelli, curiosità sul volante dell’auto e risate varie, uno dei 3 comincia a cantare urlando a squarciagola, seguito a stretto giro dagli altri due.
Il rumore ed il frastuono erano insopportabili per qualsiasi orecchio umano, ma non per loro che dopo un pò per sfida ma anche per gioco, continuavano ad urlare, alzando volume e tono.

La prima ( e spesso unica) reazione dell’adulto è urlare a sua volta cercando di sovrastare i suoni acuti del bambino con i suoni bassi; si genera così una sinfonia del caos da cui corde vocali e timpani ne escono altamente stressati.
E’ stato così che ho ripensato al racconto di un’amica, durante una cena, che parlava di un albero che cade fa più rumore di una foresta che cresce; ma la Vita è generata grazie alla foresta che cresce in silenzio. Ecco perché quella mattina in mezzo alle urla sussurravo dolcemente ma fermamente

“Ragazzi perché urlate? E’ successo qualcosa? Proviamo a trasformare queste urla in melodia?”

I bambini ormai esausti dalle urla hanno così cominciato a cantare seguendo le note della radio, rilassandosi e sostituendo le risate agli spintoni e gridolini oltre gli ultrasuoni.

Per far smettere di urlare i bambini prova a sussurrare, loro sentiranno il suono del tuo fiato pacato ma fermo e deciso (non timoroso o reverenziale) nel creare armonia e serenità.

Sii foresta che cresce davanti ad un albero che crolla!

Annunci